Check per perdita acqua

Dispositivo anti perdite acqua
22 gennaio 2015
Evitare condense in casa
27 gennaio 2015

Check per perdita acqua

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina
Un semplice modo di eseguire un CHECK periodico che ci permetta di accorgerci se esiste una possibile perdita acqua in casa:

 

  • Controllare il consumo di acqua sulle bollette per confrontarle e rendersi conto se esiste un anomalo consumo tendente ad un aumento ingiustificato.
  • Controllare sempre che i vari rubinetti nei bagni e cucina non gocciolino, che i tubi dell’acqua visibili non perdano acqua, che la lavatrice non presenti zone bagnate o umide nel suo perimetro, che la lavastoviglie non crei zone di bagnato.
  • Ascoltare attentamente il rumore dell’acqua che scorre nei tubi in modo da impararne il suono, in particolare durante la notte si può sentire se si avverte quel suono quando non ci sono consumi di acqua in casa.
  • Verificare la presenza di una continua persistenza di zona bagnata nel tratto che va dal contatore dell’acqua alla casa, potrebbero indicare una possibile perdita d’acqua sotterranea.
  • Controllare prima del taglio dell’erba in giardino se vedete che una zona di erba cresce più rigogliosa, potrebbe significare che esiste una perdita di acqua che tiene bagnato quel tratto di terreno.
  • Controllare la chiusura della cassetta WC in quanto il calcare e l’usura della guarnizione sono causa di frequenti perdite di acqua all’interno del WC e non bagnano all’esterno.
  • Controllare la corretta chiusura della valvola di riempimento nella cassetta WC in quanto potrebbe rimanere semiaperta dopo avere schiacciato il pulsante di scarico e provocare un continuo afflusso di acqua alla cassetta che verrebbe persa nel WC.

 

Ma le verifiche non si fermano qui, per chi vuole andare oltre ad un semplice check periodico, diventa importante capire come leggere il contatore dell’acqua:

Per controllare se esistono perdite di acqua occulte, cioè non visibili, si possono adottare un paio di metodi casalinghi:

  1. Chiudere tutti i rubinetti dell’acqua dentro e fuori casa. Prendere la lettura del contatore e leggerla nuovamente dopo circa 4 ore per controllare una possibile variazione. Se la lettura del contatore non è cambiata, non c’è perdita, mentre se è cambiata anche di poco allora potrebbe esistere una perdita.
  2. Molti contatori dell’acqua hanno un piccolo triangolo nero o rosso sul quadrante vicino ai numeri di lettura consumo. Il triangolo è utile per rilevare la presenza di piccole perdite in quanto è ben visibile se si muove significa che nel contatore stà scorrendo dell’acqua. Quindi se questo triangolo si muove quando tutti i rubinetti e utilizzatori sono chiusi, dentro e fuori casa, significa che potrebbe esistere una perdita.

Ricordarsi sempre che se avete bisogno di chiudere l’acqua in casa, magari per eseguire una riparazione idraulica o in caso di perdita improvvisa, esiste una valvola di intercettazione all’ingresso del tubo nell’abitazione, ma nei casi in cui quella valvola non esistesse o fosse scomodamente accessibile perchè coperta da un mobile, allora è bene andare direttamente sul contatore dell’acqua, dove esitono due valvole, una posizionata appena dopo e una appena prima del contatore dell’acqua.

Qualche volta la valvola di intercettazione posizionata prima del contatore dell’acqua si presenta come un bullone installato sul tubo collegato al contatore dell’acqua. Questo bullone normalmente presenta una freccia impressa nella parte superiore che indica la direzione del flusso dell’acqua. In caso nessuna delle valvole posizionate dopo il contatore dell’acqua funzionino, per chiudere l’acqua non rimane che agire sulla valvola posizionata prima del contatore o sul bullone installato sul tubo sebbene in questo caso l’operazione potrebbe essere un pò difficoltosa in quanto bisogna utilizzare delle pinze per girare il bullone di 90 gradiPer riaprire l’acqua, è sufficiente girare il bullone in senso inverso rispetto a quando è stato chiuso, in quanto funziona come un normale rubinetto.