Ricerca perdite piscina
17 dicembre 2014
Verifica tubazioni piscina
17 dicembre 2014

Tecniche intervento

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina
Tutto ti fa pensare che potrebbero esserci delle perdite di acqua a carico della tua piscina? Se hai il sospetto che ci sia una perdita? Chiama noi di CERCAPERDITE.COM che procederemo analizzando minuziosamente la situazione.

Il primo passo per qualsiasi lavoro di rilevamento delle perdite in una piscina avviene prima di chiamarci, raccogliendo una serie di informazioni che si dovrebbe essere pronti a fornire sulla tua piscina o spa, in quanto il tecnico al telefono ti farà una serie di domande: da quando hai notato i problemi di perdite? Quanta acqua sta perdendo in centimetri/giorno? Se hai fatto il test del secchio? Quanti anni ha la piscina? Che tipo struttura ha la piscina? Che tipo di impermeabilizzante è stato installato sotto le piastrelle? Se ha il telo Liner? Se sono installati skimmer o sistema a  sfioramento? Ed ulteriori informazioni è possibile che vengano chieste durante il primo contato telefonico.

Sulla base delle informazioni raccolte, il tecnico deve essere in grado di darvi un’idea di che tipo di rilevamenti saranno necessari per pianificare il lavoro e dare un’idea dei costi.
DIEMME ARTE CASA Srl con la sua divisione CERCAPERDITE.COM dispone di tutte le attrezzature tecnologiche e conoscenza di tecniche utili alla ricerca di perdite acqua su piscine.Una prima fase di verifiche per il rilevamento di perdite può essere eseguita con un’ispezione visiva lungo il perimetro della piscina per riscontrare l’eventuale presenza di crepe anomale o cedimenti strutturali. Questo tipo di ispezione viene eventualmente eseguita anche sotto il livello dell’acqua, attraverso l’utilizzo di un’attrezzatura specifica dotata di monitor e di telecamera subacquea.Se viene identificata una crepa all’interno della vasca della piscina, si consiglia al cliente la misura del volume di perdita e una rapida riparazione prima di proseguire con ulteriori verifiche, anche utilizzando un sigillante epossidico subacqueo a due componenti. Questo tipo di riparazione garantisce, in attesa di riparazioni definitive, che non si arrechino ulteriori danni strutturali alla piscina e agli edifici limitrofi a causa dell’insediamento dell’acqua nel sottosuolo e il potere valutare eventuale presenza di ulteriori perdite.È opportuno precisare che la parte iniziale dei vari test strumentali, viene eseguita con la piscina piena d’acqua al fine di evitare lo svuotamento della piscina se non necessario, nel caso sia rilevato il problema già in questa prima fase di controlli.
 

Dopo le prime fasi di ispezione visiva, volte ad individuare particolari situazioni critiche nell’involucro o perimetro della piscina, viene eseguita una indagine in termografia all’infrarosso sia sulle pavimentazioni percorse dalle tubazioni che sul perimetro della vasca. 

Ulteriormente le indagini si avvalgono di sistemi elettronici altamente sensibili per individuare e localizzare eventuali aree di perdita. Ricordiamo che la zona di perdita va ricercata a 360° perchè può localizzarsi sulle tubazioni di carico e scarico delle linee d’acqua principali, laterali o di fondo, oppure nell’impermeabilizzazione della vasca, per non parlare di possibile presenza di problema nelle bocchette di carico, nella presa di scarico a fondo, nello Skimmer, fari, o in ognuna delle posizioni citate.

L’analisi del guscio portante della piscina compreso il manto di rivestimento, possono rilevare fessurazioni nascoste dalle piastrelle: la metodologia di ricerca impiegata è quella elettronica tramite un campo elettrico su tutta l’area della piscina.

Il metodo di ricerca elettronica su piscina impiegato da CERCAPERDITE.COM, utilizza dei sensori che vengono collocati nell’acqua della piscina, questi sensori collegati ad una centralina elettronica che genera specifici segnali rilevabili nell’acqua in situazioni di difetto dell’impermeabilizzazione e quindi indirizzando la ricerca verso la zona di connessione elettrica verso terra, indicando il punto di perdita.

Ulteriormente CERCAPERDITE.COM utilizza altri sistemi elettronici specifici per ricerca perdite su piscina, in particolare nelle strutture con telo Liner, pvc armato o scafi in poliestere, un’ulteriore controllo di tipo elettronico, viene eseguito con una particolare sonda di prossimità ad immersione, che emette un segnale acustico e luminoso in presenza di un minimo buco presente nel rivestimento o confermando l’integrità dell’impermeabilizzazione, utile anche in fase di collaudo di una nuova piscina dopo il riempimento con l’acqua.

Il rilevamento di un problema attraverso la prima fase di verifiche, permette di predisporre le modalità di eventuali e ulteriori controlli, più specifici e mirati nelle posizioni rilevate durante i test precedenti come punti di attenzione: il ‘Test del Colorante‘ unito al test di rilevamento passivo di ‘Depressione Vacuum‘ con specifica strumentazione.

Queste ultime indagini a prima vista semplici, sono molto importanti e per essere efficaci devono essere eseguite in maniera accurata:

  • con pompa spenta;
  • dopo una buona pulizia interna della piscina necessaria per rimuovere ed aspirare tutti gli eventuali residui che, a causa della perdita d’acqua, sono stati risucchiati all’interno di eventuali crepe.
  • Con giuste modalità e tempi.

 

Le eventuali e ulteriori fasi di verifica possono essere eseguite a piscina vuota, si tratta di controlli sia visivi che strumentali con test di tenuta delle guarnizioni nelle flange delle bocchette, giunte tubazioni, stuccature di giunte, guarnizioni luci e ulteriori test di verifica tubazioni con utilizzo di pressurizzazione ad aria e gas tracciante con miscela a base idrogeno o ad Elio puro e con il test del vuoto o Vacuum test tramite pressurizzazione negativa.
Anche l’analisi del livello dell’acqua con specifico strumento elettronico di misurazione sensibile al centesimo di millimetro, porta a conoscere le possibili motivazioni dell’abbassamento di livello, tramite rapide misurazioni dei mm./gg. di perdita acqua differenziati nelle varie situazioni operative.
 
Trova un buon riscontro alla scoperta di difetti in una struttura già esistente o per il collaudo di una nuova piscina prima del riempimento, l’analisi dei canali di scarico, canali di sfioro e l’interno della vasca, se realizzati con telo Liner possono essere verificati tramite l’utilizzo di test ad arco voltaico tramite segnale variabile 2-40 Kv abbinato ad accurata ispezione visiva.
 
Da non trascurare nella fase delle verifiche la vasca di compenso che riveste un ruolo importante nella funzione dell’impianto piscina e spesso non viene minimamente controllata se collocata in posizioni scomodamente raggiungibili.
 
Un ulteriore metodo di verifica applicabile all’impianto piscina è il test con tracciante UV sensibile alla luce ad ultravioletti, come nell’esempio riportato nella fotografia a seguire.
 
collaudo_tenuta_piscina

Gli impianti idraulici delle piscine possono essere una fonte costante di perdita d’acqua per una serie di diversi motivi, che vanno dal materiale del tubo, la qualità dell’installazione, l’età dell’impianto, la configurazione e condizioni del suolo. Ma prima di iniziare a demolire l’impianto idraulico della piscina, è necessario rilevare esattamente l’origine della perdita, al fine di collocarla realmente nel sistema idraulico più che nella struttura della piscina. Quindi un’attenta indagine di ricerca della perdita, permette di evitare inuili demolizioni e di risolvere il problema.

Al termine delle nostre indagini, se richiesto viene redatto un rapporto di ispezione completo di fotografie e descrizione dei rilievi eseguiti, questo permette di avere sottomano un documento della verifica eseguita e pianificare un programma degli interventi da eseguire per le riparazioni.

riparare_piscina Nel caso in cui si desideri ridurre la perdita piscina con tecnica non invasiva della struttura, per arrivare in molti casi fino all’eliminazione della perdita stessa, le verifiche di ricerca perdita permettono di valutare la fattibilità della riparazione con la sigillatura della perdita senza nessuna opera di demolizione, ma intervenendo con una particolare tecnica che utilizza specifiche resine con microfibre per piscine di qualsiasi dimensione, che vanno ad intervenire sull’involucro e/o sulle tubazioni e giunture di materiali come plastiche, PVC, metallo, calcestruzzo.

 

Alcuni esempi di nostri interventi di ricerca perdite e infiltrazioni li trovi elencati con fotografie qui.

Chiamaci per una consulenza telefonica GRATUITA
da rete fissa Numero Verde 800.031986
Oppure chiama direttamente il numero telefonico 335.7756136 per
contatto diretto con un tecnico
INTERVENTI RAPIDI IN TUTTA ITALIA
Se desideri scriverci puoi farlo anche qui: info@diemmeartecasa.com