Valvole acqua difettose

Risparmiare acqua
17 dicembre 2014
Procedura di sgravio perdite occulte
17 dicembre 2014

Valvole acqua difettose

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina

E’ buona regola verificare periodicamente il corretto funzionamento delle varie valvole di chiusura acqua distribuite lungo i tubi dell’impianto idraulico sanitario, partendo dalla valvola generale posizionata prima del contatore dell’acqua.

La valvola posizionata prima del contatore dell’acqua assume un ruolo importantissimo in un’impianto idraulico, in quanto è l’unica che permette di chiudere in un’unica operazione il flusso dell’acqua verso tutti i tubi.

Prima di effettuare qualsiasi lavoro di riparazione o manutenzione dell’impianto idraulico, conviene perdere due minuti e accertarsi del corretto funzionamento della valvola generale posizionata prima del contatore dell’acqua, basta chiuderla e riaprirla alcune volte consecutivamente per sentirne la fluidità di scorrimento e verificare quindi che una volta chiusa, l’acqua non esca quando si apre un rubinetto dentro casa.

Potrebbe diventare estremamente pericoloso e vivamente sconsigliato effettuare qualsiasi lavoro di riparazione nell’impianto idraulico con la valvola generale difettosa, in quanto in caso di necessità non riusciremmo più a chiudere l’acqua e potremmo provocare seri danni, ritrovandoci con la casa allagata in pochi minuti.

Nel caso si rilevasse che la valvola generale è difettosa bisogna subito contattare la società fornitrice dell’acqua e richiederne la sostituzione prima possibile e le spese per la sostituzione sono a loro carico.

Diventa poi buona regola verificare il corretto funzionamento anche delle altre valvole che si possono trovare dopo il contatore dell’acqua, distribuite lungo il percorso dei tubi, come ad esempio nel bagno, in cucina, sotto la caldaia, in lavanderia, in giardino e le operazioni di verifica sono similari a quelle descritte in precedenza.

In questo caso se venisse riscontrato che una valvola posizionata dopo il contatore non chiudesse completamente l’acqua o non la chiudesse affatto perché bloccata, bisogna contattare l’idraulico per farla sostituire in quanto l’operazione potrebbe essere complicata e necessitare di diversa attrezzatura o opere edili. Conviene sempre avere in efficienza tutte le valvole di sezionamento dell’impianto, in quanto in caso di manutenzione o di perdita acqua si potrà limitare la zona in cui togliere l’acqua, mantenendo attive tutte le altre.

In certi casi, l’intervento di sostituzione di una valvola potrebbe non avere un carattere di urgenza in quanto magari è nella linea del giardino che momentaneamente non ci serve e la posizione in cui è installata la valvola non necessita di molte professionalità per essere sostituita, quindi si potrebbe provvedere con la sostituzione utilizzando i pochi attrezzi disponibili e nel tempo libero con un semplice fai da te, senza programmare tempistiche di un fine lavoro, in quanto potrebbe anche accadere di doverlo sospendere e riprendere dopo qualche giorno quando si è riusciti a procurare una valvola della misura giusta, utilizzando quella vecchia come campione per l’acquisto della nuova, l’importante in questo caso, prima di iniziare il lavoro, chiudere l’acqua dalla valvola generale posizionata prima del contatore e di installare un tappo provvisorio sul tubo dove c’era la valvola difettosa prima di riaprire l’acqua, altrimenti non potremmo riaprire l’acqua finchè non si sarà reinstallata la nuova valvola.

In certe situazioni, il problema potrebbe nascere quando non fate in tempo a cambiare la valvola, non avete a disposizione una nuova valvola da installare, oppure qualche imprevisto vi ha fatto perdere più tempo del necessario, ma vi necessita avere l’acqua nel tratto di tubazione dopo la valvola mancante, pertanto potrebbe tornare utile installare un Bypass al posto della valvola, tramite una piccola modifica all’impianto idraulico realizzato con un pezzo di tubo a misura o con un tubo flessibile fissato alle estremità dei due tubi che prima erano collegati alla vecchia valvola, ed in questo modo, sebbene in maniera momentanea si può riaprire l’acqua controllando che non ci siano gocciolamenti.