Risanamento tubi di scarico
17 dicembre 2014
Risanamento terrazzi
17 dicembre 2014

Risanamento localizzato su tubazioni

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina

La particolare tecnica che propone la DIEMME ARTE CASA Srl per risanare le tubazioni tramite un intervento di riparazione mirata e senza demolizione utilizza speciali resine sigillanti che permettono di ripristinare un tubo in perdita mirando la sola posizione in perdita.

La procedura deve seguire un rigoroso protocollo di applicazione, simile nei vari casi, ma personalizzato in ragione del tipo di impianto, tuttavia risulta abbastanza semplice:

  • Chiudere e svuotare il condotto difettoso.
  • Misurare il volume della perdita.
  • Chiudere le valvole di afflusso.
  • Togliere la rubinetteria e i raccordi alle estremità della tubazione da trattare.
  • Rimuovere tutti i tipi di filtro, contatori ed utilizzatori.
  • Chiudere le uscite di utilizzo del tubo.
  • Lavare o soffiare bene l’impianto da depositi nelle tubazioni, sgrassare da sostanze oleose, anche con uso di specifici agenti pulitori o specifici interventi di pulizia.
  • Mettere sotto pressione il tubo da sigillare, (La pressione sarà variabile in ragione del tipo di impianto).
  • Utilizzo di specifica pompa di caricamento e movimentazione della resina.
  • La resina immessa nel tubo permette di sigillare il punto della perdita, grazie alle microfibre presenti nella resina che si compattano e cristalizzano a contato con l’ossigeno che incontrano all’esterno del tubo, chiudendo il “buco” da cui stanno escendo.
  • I tempi di azione e di asciugatura dipendono dal tipo di impianto, dal volume di perdita, dalle condizioni ambientali.

 

 

Vediamo insieme come trattare i tubi in base al loro utilizzo:

 

TUBO ACQUA SANITARIA

In presenza di una perdita acqua sanitaria che non sia superiore a 20 litri/giorno, è possibile intervenire con una particolare tecnica che utilizza specifiche resine con microfibre certificate per tubazioni acqua potabile e per impianti a uso alimentare.

La resina elimina le perdite su impianti sanitari con tubi in ferro zincati, rame, acciaio, materiali sintetici e plastica, è inoltre possibile sigillare punti interessati da corrosioni, crepe e difetti.

Un frangente di particolare interesse riguarda l’acqua che esce dal rubinetto unta di ruggine, in questi casi è possibile eseguire un trattamento blocca ruggine da eseguire sulla tubazione interessata dal fenomeno senza smontare il tubo, oppure andare a eseguire un risanamento di tutta la tubazione dell’acqua con specifica tecnica non distruttiva.

 

TUBO RISCALDAMENTO

Nel caso in cui la perdita sia su tubo di impianto riscaldamento, viene utilizzata una specifica tipologia di resina che permettere di riparare e risanare anche livelli molto elevati di perdita, da pochi litri/giorno fino a raggiungere i 2500 litri/giorno.

In caso di tubi con rivestimenti aderenti che non permettono la penetrazione d’aria lungo il tubo, oppure il tubo si trova immerso nell’acqua, una perfetta sigillatura non è sempre possibile (es. tubo rame rivestito con guaina).

In alternativa a questa tecnica può essere eseguito un risanamento di tutta la tubazione dell’impianto di riscaldamento con specifica tecnica non distruttiva.

 

TUBO SCARICO

Nel caso di perdita su tubo di impianto scarico, si adopera una specifica tecnica di riparazione con una tipologia di resina in grado di realizzare una riparazione meccanica del punto di perdita anche se il tubo si trova all’interno di muri o sottoterra.

La tecnica può essere impiegata senza opere di demolizione, con interventi che richiedono tempi variabili tra 36-48 ore su:

  • tubazioni di scarico bagni e cucine,
  • tubi di scarico fognatura,
  • scarichi pluviali murati, colonne scarico verticali e orizontali,
  • tubazioni piscina.

Per eventuali interventi di rifacimento completo della tubazione senza opere di demolizione si propone un particolare sistema di relining della tubazione di scarico.

 

Chiamaci per una consulenza GRATUITA
da rete fissa Numero Verde 800.031986
Oppure chiama direttamente il numero telefonico 335.7756136 per
contatto diretto con un tecnico
INTERVENTI RAPIDI IN TUTTO IL VENETO
programmazione interventi in TUTTA ITALIA
 
Se desideri scriverci puoi farlo anche qui: info@diemmeartecasa.com