Verifica distacco intonaci
22 febbraio 2015
Prova tenuta vasche
11 marzo 2015

Rilevare presenza perdita acqua

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina

Ma come è possibile capire da soli e velocemente se esiste realmente una perdita nella tubazione dell’acqua di casa oltre a leggere il contatore dell’acqua?

Il modo più semplice oltre a guardare se il contatore dell’acqua indica un consumo anomalo è quello di ascoltare i rumori o suoni dei tubi dopo avere chiuso tutti i rubinetti.

Quali possono essere i suoni di una perdita acqua occulta?

I rumori derivanti da una perdita di questo tipo si presentano come suoni di diverso tipo, in particolare:

  • ‘HIISS’ o ‘HOOSS’: suoni di vibrazioni del tubo che dipendono dal diametro del buco e dalla pressione dell’acqua;
  • Gorgoglii‘ cioè il suono di acqua che scorre intorno al tubo;
  • Rapido ‘battere‘: suono provocato dagli spruzzi d’acqua che colpiscono il terreno attorno il tubo;
  • Piccolo ‘tintinnio‘ dato da piccoli sassi che rimbalzano contro il tubo.

Il ‘HIISS’ o ‘HOOSS’, sono gli unici rumori sempre presenti (in tubazioni con più di 2 bar di pressione) e di una intensità tale da essere ‘udibili’.
Questo tipo di rumori, si presentano come un costante rumore statico mentre gli altri, in genere, non sempre sono così forti da poter esser sentiti dall’orecchio umano: per questo si può affermare che con buona presunzione, se si rileva la presenza di suoni ‘HIISS’ o ‘HOOSS’, allora c’è una perdita d’acqua occulta
.

Ma ATTENZIONE, potrebbe udirsi lo scorrimento di acqua nel tubo principale, ma non sempre sono udibili rumori di gorgoglio nella tubazione, battere di spruzzi d’acqua o tinnio di sassolini, in quanto molto spesso sebbene esista una perdita voluminosa, l’acqua ha già scavato il suo percorso di fuga attraverso il terreno, creando un buco sotto al tubo in cui la perdita sparisce e non lascia traccia di bagnato nell’area circostante, come nell’esempio del video a seguire.

Quali fattori influenzano questi suoni?

Diversi sono i fattori che influenzano l’intensità e la tipologia dei suoni prodotti da perdite d’acqua:

  • La pressione dell’acqua nel tubo: il volume o l’intensità del suono della perdita è direttamente proporzionale alla pressione dell’acqua all’interno del tubo, (maggiore pressione = maggiore suono).
  • Materiale e diametro del tubo: tubi metallici, in rame e tubi in acciaio, trasmettono i suoni in modo più forte e con frequenza più elevata di quanto non facciano i tubi in PVC o tubi di cemento-amianto; inoltre tubi di grande diametro, indipendentemente dalla loro composizione, trasmettono rumori meno intensi e con frequenza inferiore rispetto ai tubi di piccolo diametro.
  • Tipo e compattazione del suolo: un terreno sabbioso, un suolo molto morbido o un terreno saturo di acqua, non trasmette i suoni di perdita d’acqua molto bene come invece accade con un terreno compatto.
  • Profondità del tubo nel terreno o nel pavimento: il terreno assorbe i rumori della perdita d’acqua molto rapidamente, quindi diventa più facile ascoltare suoni di perdita per linee d’acqua poste a 1- 2 metri di profondità rispetto ad altre poste a 2 – 3 metri.
  • Superficie di copertura (erba, terreno morbido, asfalto, lastra di cemento): una superficie in cemento o in asfalto (come una strada) permette una risonanza dei suoni derivanti dalla perdita d’acqua distante fino a 5- 10 metri, mentre per terreni erbosi o superfici in ghiaia, non si crea molta risonanza e la localizzazione è più difficile.
 perdita_occulta
Esempio grafico di analisi di un suono

Quindi ATTENZIONE le indicazioni descritte non vanno interpretate in modo assoluto, ma sono da intendere come indicazioni a livello generale, in quanto:

  • Udire il suono non vuol dire capire dov’è la perdita!
  • Non udire il suono non vuol dire che non c’è perdita! 

In caso di perdite acqua piccolissime o micro-perdite (goccia che si trascina o tubo che suda) non è possibile sentire il rumore dell’acqua nella tubazione, ma diventa possibile verificarne l’esistenza con test di tenuta della tubazione, o con la pressatura dell’impianto come nell’esempio di questo video:

Il capire che esiste una perdita acqua non significa averla trovata, ma solo avere eseguito il primo passo per poterla trovare in quanto si diventa consapevoli che esiste e quindi ci si attiverà per localizzarla.

Gli idraulici di una volta andavano alla ricerca di una perdita a occhio cercando zone di muro bagnato, posando l’orecchio sui tubi e nel meglio dei casi utilizzando un semplice cacciavite come strumento di ricerca, appoggiando la punta del cacciavite contro il tubo ed il manico del cacciavite contro l’orecchio e andavano a caccia del suono della perdita in giro per la casa sdraiati sul pavimento o attaccati ai muri.

bolletta_acqua_perdita_occultaperdita_occulta

Oggi, per fortuna il cacciavite è stato rimpiazzato da soffisticati strumenti di ricerca elettronici, molto più performanti, sensibili e precisi, che permettono non solo l’ascolto del suono della perdita d’acqua in maniera nitidissima ma anche di capirne forma, intensità, frequenza e soprattutto la posizione, eliminando con l’utilizzo di specifici filtri, gli altri suoni di disturbo, provenienti dal contesto circostante ed arrivare a localizzare anche una perdita difficile da trovare, come quella di esempio riportata nella fotografia sottostante, in cui l’idraulico di fiducia del cliente sembrava dare la posizione della perdita all’interno della casa e voleva demolire a tutti i costi il bagno in quanto il rumore di scorrimento acqua in quella zona era molto intenso, invece poi con l’utilizzo delle varie tecniche strumentali di ricerca messe in atto da CERCAPERDITE.COM tra cui anche il geofono, la perdita è stata localizzata sotto il marciapiede nella parte esterna della casa a circa 10 metri di distanza dal bagno indicato inizialmente l’idraulico del cliente, a circa un metro di profondità, sotto ben tre strati di vecchio marciapiede in calcestruzzo frutto di diverse fasi di restauro dell’immobile realizzate dai vari proprietari.

Questo tipo di ricerca e localizzazione della perdita ha evitato di demolire inutilmente un bagno e magari di devastare un’intera casa se fosse stato utilizzato il solito metodo di seguire il percorso del tubo con la demolizione, permettendo quindi di risparmiare importanti costi ed enormi disagi per il cliente.

Tubo_rotto_giardino

 

ripara_tubi Nella situazione in cui si riscontri una perdita acqua sanitaria che non sia superiore a 20 litri/giorno può essere valutata la riparazione con sigillatura della perdita senza nessuna opera di demolizione e nessun lavoro di sostituzione tubazione, ma intervenendo con specifiche resine con microfibre certificate per tubazioni che trasportano acqua potabile. 

Alcuni esempi di nostri interventi di ricerca perdite e infiltrazioni li trovi elencati con fotografie cliccando qui

Se hai il dubbio che il tuo impianto idrico possa avere una perdita o ti è stato rilevato un consumo eccessivo di acqua, contattaci.

 

Chiamaci per una consulenza telefonica GRATUITA
da rete fissa Numero Verde 800.031986
Oppure chiama direttamente il numero telefonico 335.7756136 per
contatto diretto con un tecnico
INTERVENTI RAPIDI IN TUTTA ITALIA
Se desideri scriverci puoi farlo attraverso il nostro indirizzo e-mail: info@diemmeartecasa.com