Ispezioni nautica
17 dicembre 2014
Impianti fotovoltaici
17 dicembre 2014

Perdite calore

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina

Individuare le perdite di calore e/o le fughe termiche di un edificio, significa individuare lo spostamento di calore, un calore che si muove dall’interno verso l’esterno per poi disperdersi inutilmente, oppure se visto al contrario si può dire l’individuare le posizioni in cui il freddo entra dall’esterno attraverso i muri, oppure di calore che passa dall’esterno verso l’interno riscaldando l’ambiente abitativo, in poche parole tecnicamente si stà parlando di “ponte termico“.

Grazie all’applicazione di un specifico software, la termografia permette un’ispezione accurata, una corretta diagnosi, ed una rilevazione dettagliata del calore in fuga; gli infrarossi inoltre permettono di associare graficamente una certa temperatura a tutta una serie di gradazioni di colore, che riportate su monitor, evidenziano lo stato di buono o cattivo isolamento termico.

La termocamera che CERCAPERDITE.COM utilizza è un’apparecchiatura scientifica di alto livello tecnologico: simile ad una telecamera, ma ovviamente molto più sofisticata (nasce e si avvale di una avanzatissima tecnologia militare) in grado di sondare la regione infrarossa cioè la zona calda della radiazione emessa da un oggetto. Tale strumento rileva il calore emesso da qualsiasi corpo o oggetto e permette di visualizzarlo su un display (dello stesso strumento o di un normale monitor del computer) associando, in modo strumentale, diversi valori numerici ad una svariata gamma di colori, in parole semplici la termocamera dà forma all’immagine rilevata associando ad una specifica temperatura un valore numerico.

Un edificio perfettamente isolato, in modo ideale, dovrebbe presentare, all’esame con termocamera un colore uniforme, privo cioè di sagome in corrispondenza di finestre, tetto, pilastri, porte ecc, purtroppo su edifici reali, a causa della differenza dei materiali da costruzione e del conseguente grado di isolamento generato, costatiamo spesso tramite l’utilizzo della termocamera la sagoma dell’edificio con una miriade di sfumature di diverse colorazioni.

Guardare in ‘termografia” un edificio, vuol dire guardarlo tecnicamente, associare ad ogni colore una temperatura e, grazie all’apposito software, individuare i punti di fuga del calore e assegnare ad ogni punto la relativa temperatura.

cappotto distaccato

La foto sopra è un esempio di visione termografica, in cui esiste un isolamento termico a ‘cappotto’ i cui pannelli sono distaccati a causa dell’umidità del muro.

termografia_parete

parete_restauro

Nell’esempio termografico sopra riportato si può facilmente osservare le differenze di temperatura di circa 10-12°C generate sulla superficie della facciata di un edificio provocate dalla scelta estetica delle colorazioni con tonalità chiaro e tonalità scuro. In situazioni di scarso isolamento termico dell’edificio un aumento di temperatura sulla superficie di facciata esterna può generare aumenti di temperatura anche all’interno dell’edificio e creare variazioni termiche nel microclima abitativo e generare differenze da una unità abitativa all’altra semplicemente determinate dal corrispondente colore della facciata esterna.

Ulteriormente dalla termografia sopra riportata si può notare la composizione della tessitura muraria con il disegno dei mattoni e della struttura in C.A., gli impianti sottotraccia ed i rappezzi dell’intonaco conseguenti un intervento di restauro della facciata.

 

rivista

Molto spesso la soluzione più semplice è rilassarsi e affidare il lavoro a operatori termografici preparati e certificati, diffida da chi si improvvisa.

 

logo_cercaperdite

Chiamaci per una consulenza telefonica GRATUITA
da rete fissa Numero Verde 800.031986
Oppure chiama direttamente il numero telefonico 335.7756136 per
contatto diretto con un tecnico
INTERVENTI RAPIDI IN TUTTA ITALIA
 

Se desideri scriverci puoi farlo anche qui: info@diemmeartecasa.com