Rilevare presenza perdita acqua
25 febbraio 2015
Ricerca infiltrazioni guaina a vista
18 marzo 2015

Prova tenuta vasche

perizie_danni_acqua
user_2149_140
trovare_perdite_acqua_idriche
user_2149_75
user_2149_790
logo-slide
user_2149_331
ricerca_perdite_idriche
user_2149_712
user_2149_85
termografia_aerea_drone
videoispezione_subacquea
specialista_ricerca_perdite
controllo_dispersioni_termiche
videoispezioni_condotte
controllo_casa
risanamento_vecchi_impianti
bonifica_odore_incendio
asciugature_edili_bonifiche
controllo_impianti_elettrici
mappatura_impianti_acqua_tubazioni
ricercare_infiltrazione_giardino_guaina
collaudo_manti_impermeabili
collaudo_fognature_tubazioni
indagini_georadar_mappatura_impianti
ricerca_infiltrazioni_acqua_tetti
risanamento_tubazioni_acqua
bonifica_muffa_umidita
ricerca_perdite_piscina

La Ns. Società esegue prove di tenuta idraulica realizzate su vasche interrate e serbatoi a superficie libera al fine di certificare l’assenza di perdite idriche o confermare l’eventuale presenza di perdite idriche, il tutto nel rispetto della NORMA UNI EN 1610:1999 con rilascio del protocollo di collaudo completo dell’andamento grafico del test eseguito.

prova_tenuta_vasche_cisterne collaudo_vasche_perdite_acqua

La prova di tenuta certificata molto spesso diventa necessaria al termine di opere di costruzione delle strutture in cui il committente richiede all’impresa costruttrice un test di tenuta strumentale o meglio definito come collaudo di tenuta, eseguito da ditta specializzata diversa da quella costruttrice che certifichi l’assenza di perdite idriche.

Al fine di evitare contestazioni, un collaudo si può ritenere corretto quando sussistono le seguenti condizioni:

  • Norma di riferimento alla prova
  • Idonea strumentazione certificata e collaudata
  • Operatore correttamente istruito con specifica formazione

 

In molte situazioni la prova di tenuta vasca si estende poi con un programma di verifiche periodiche, in particolare viene richiesta alle aziende certificete ISO in cui l’ente certificatore richiede di sottoporre le varie vasche a prove di tenuta e di riceverne un protocollo di tenuta a fine prova, in riferimento a norma UNI EN 1610:1999

certificato_collaudo_tenuta_perdite

Le vasche sottoposte al test di tenuta possono essere inserite in impianti con cicli di produzione industriale e possono contenere l’acqua di risulta dei lavaggi, residui di detergenti, tracce di olio, residui di lavorazioni chimiche, ed essere vasche a cielo aperto o coperte da pozzetti ispezionabili.

Le scadenze delle prove di tenuta vasche possono venire regolamentate dal regolamento comunale della zona in cui è costruito l’impianto, oppure va assogettata alle disposizioni del costruttore o riferita a linee guida degli organi competenti in materia di tutela ambientale dove potrebbero venire considerate scadenze di verifica ogni 2 anni per strutture installate da 15/30 anni, per passare ad annuale per tutte le strutture di cui non è certa la data di installazione e dopo i 30 anni dalla costruzione.

 

Chiamaci per una consulenza telefonica GRATUITA
da rete fissa Numero Verde 800.031986
Oppure chiama direttamente il numero telefonico 335.7756136 per
contatto diretto con un tecnico
INTERVENTI RAPIDI IN TUTTA ITALIA

Se desideri scriverci puoi farlo anche qui: info@diemmeartecasa.com